Visual Storytelling


Il Visual storytelling è definito come l’uso di immagini, video, infografica, presentazioni e altri elementi visivi su piattaforme di social media per realizzare una storia grafica attorno a valori chiave del marchio e le offerte di prodotti e servizi..

Entrati nell’era della narrazione, le aziende e i loro responsabili marketing, come anche i liberi professionisti si trovano di fronte ad un nuovo paradigma di comunicazione quello del racconto che comunica

Massimo Lico
E’ opinione diffusa che il Visual Storytelling sia l’arte di raccontare storie con le immagini. Questa affermazione è vera da un certo punto di vista, ma non lo è in generale, cioè non possiamo assumerla come definizione.

Il  Visual Storytelling è: la modalità di comunicazione che permette di organizzare e costruire la narrazione del racconto mediante l’utilizzo delle immagini.

L’oggetto del racconto, non influisce in maniera significativa sulla definizione, possiamo raccontare un fatto, un evento, un episodio, oppure una storia. Il punto fondamentale è che il racconto fornisca al pubblico una esperienza immersiva e ciò accade se si garantiscono due elementi fondamentali: identificazione ed empatia. Ma non tutte le immagini di per sé sono narrative.

Una immagine narrativa ha delle caratteristiche precise e deve essere costruita nel rispetto di quelle caratteristiche (grammatica del racconto visuale).

 

La narrazione  visiva attraverso piattaforme di social media è strategica perché aiuta le aziende a concentrare i loro sforzi intorno a immagini.  L’obiettivo finale della narrazione visiva è il contenuto curato in un modo che catturi dell’azienda obiettivi, la visione e la voce.

 

Facebooktwitter

Share this post