Fotografia – Visual Story


La fotografia è di certo una delle arti visive che mi ha da sempre intrigato più di ogni altra. Mi affascina e mi appassiona, io stessa con una certa soddisfazione faccio scatti. Ora si fa un gran parlare di Visual StoryTelling, se ci rifletto un attimo, potrei affermare di aver fatto VSt già dal 2009 all’interno di un progetto sulla realtà immersiva che mi ha impegnato per un paio d’anni realizzando tre video che raccontano una esperienza altamente emotiva e coinvolgente.

Creare immagini che raccontino storie e permettano alle persone di essere coinvolte emotivamente e’ ciò  che ritrovo in LensCuture.

Descrivendosi ci dicono:
Per quasi 10 anni, noi di  LensCulture ci siamo impegnati per  diventatare una delle risorse più autorevoli per la fotografia contemporanea. Abbiamo lavorato per scoprire e promuovere il meglio della comunità globale nel mondo della fotografia. Cerchiamo il lavoro più emozionante provenienti da ogni continente, e lo facciamo  da diversi punti di vista: documentari, belle arti, natura, fotogiornalismo, attivismo, fotografia di strada, sport, moda, poetica, personale, astratto e umano.”

Adoro lo “Visual Story ed è questo il modello che ho scelto.

Al di là di ogni considerazione accademica, di marketing, di mercato, di regole, trovo che in questi esempi si possa ritrovare il vero senso di una Visual Story. Mi convince l’emozione che mi giunge dal lavoro di questo Web Site di Berkeley più di ogni workshop o buon libro di settore.

La mia personale opinione. Mi annoiano spesso gli articoli degli specialisti che mi raccontano come e cosa si debba fare per ottenere un buon risultato, io credo di potermi affidare al mio istinto più di ogni altra cosa.

Facebooktwitter

Share this post