Perchè ho chiamato la mia azienda Nizan “Avevo vent’anni…”


“Avevo vent’anni. Non permetterò a nessuno di dire che questa è la più bella età della vita.
Paul Nizan

Con Stefano Guandalini un pomeriggio uggioso di una domenica di quasi 20 anni fa ci ritrovammo a pensare a quale nome e acronimo dare alla nostra attività nascente.

Paul Nizan era da sempre il mio Alter Ego fin dai 20 anni, mi riconoscevo in quel intellettuale che non aveva avuto dubbi ed era stato radiato dal Partito Comunista Francese per la sua onestà intellettuale, reietto, traditore. Una vita esemplare tutt’altro che edificante.

Jean Paul Sartre scrive – .”..un mio vecchio scolaro mi disse, con soave ironia: Noialtri intellettuali comunisti soffriamo, vede, d’un compresso di superiorità.In altre parole si trattava di  sotto-uomini inconsapevoli della loro sotto-umanità!” “…….Nizan parlava poco della condizione dell’uomo, molto delle cose sociali e delle nostre alienazioni, conosceva il terrore e il ringhio piuttosto che le dolcezze della disperazione, nei giovani borghese che frequentava odiava il proprio riflesso e, fossero disperati o no, li trovava disperanti.

Dissi a Stefano “voglio chiamarla Nizan, lo so che è contrario a ogni regola di marketing e comunicazione, si fatica a ricordarlo, nel contesto ha poco senso ma io la VOGLIO chiamare NIZAN la nostra attività, in fondo parliamo di Software Open Source, è una rivoluzione, l’informatica libera piò aiutarci e renderci più liberi, Internet nasce su di una idea di condivisione e libertà”

Stefano rispose “Ok Cri…Nizan..facciamo che sia N=natural, I= interfacing, Z= zone, A=alternative, N=networking”

[nizan] Open Source Solutions

L’inizio

[nizan] open source solutions – natural interfacing zone with alternative networks –
Un nuovo modo di sviluppare e distribuire il software che viene rilasciato aperto a tutti garantito da Licenze che ne tutelano la libertà di modifica e ridistribuzione.
Così come avviene per le idee il software permea il tessuto sociale e lo influenza, producendo effetti etici, economici, politici ed in un senso più generale culturali.

Facebooktwitter

Share this post